Piccoli (e Grandi) Ghiacciai Crescono

Pubblicato: 2009/06/16 in Cambiamenti Climatici, Clima, Global Warming, Riscaldamento Globale
Tag:,

Il ghiacciaio del Perito Moreno cresce “nonostante il riscaldamento globale“. E non e’ il solo. Ci sono perfino montagne che crescono in altezza a causa dell’accumulo del ghiaccio. Qui una lista lunghissima di fenomeni simili.

Intanto si dice che il solito riscaldamento globale sta climaticamente dividendo le regioni alpine. Cioe’ i cambiamenti climatici sono diversi in diverse aree delle Alpi, ma come per magia se in un posto piove meno stanno peggio, e se in un altro posto piove di piu’ stanno peggio lo stesso.

Consoliamoci almeno con la consapevolezza che affermazioni del genere hanno un solo significato: che non sono roba seria.

commenti
  1. stefano rubuano scrive:

    Il sito iceagenow.com da lei linkato, dice che molti ghiacciai stanno crescendo piuttosto che scomparire. Posso scrivere per testimonianza diretta solo dei ghiacciai alpini, ma vista l’accuratezza di questo iceagenow tiro le mie conclusioni anche sullo stato dei ghiacciai in altre parti del mondo.
    Per quanto riguarda il Monte Bianco, non viene citato un ghiacciaio in particolare, e questa la dice già lunga sulle conoscenze e sulla scrupolosità di questo signore; dei circa cento che ricoprono il Bianco, non me ne viene in mente uno che non sia in forte riduzione, di aumento proprio non credo si possa parlare, La Brenva, il Miage la Valleé Blanche, il Tacul, La Nord della Tour Ronde, tutti in forte riduzione. Faccio una comparazione fra come erano negli anni ’60 e adesso e le conclusioni sono sconsolanti. Il ghiacciao del Gelas nelle Alpi Marittime, uno dei più meridionali delle alpi assieme a quello del monte Canin (Friuli) è praticamente scomparso, come sul Canin, sono ora presenti piccoli nevai. Per quanto riguarda la Silvretta, l’ipotesi che stia aumentando è un falso bello e buono, questo ghiacciaio sta diminuendo la sua massa complessiva, (fonte:Accademia svizzera di scienze naturali ASSN) anche se il suo deficit rispetto ai 121 ghiacciai svizzeri rilevati risulta minore minore. Più grande è il ghiacciaio, più il suo fronte ci mette tempo a reagire rispetto ai cambiamenti del clima, ad esempio per il ghiacciao dell’ Aletsch possono occorrere fino a dieci anni.

    L’informazione sul ghiacciaio del Silvretta deriva probabilmente da alcune vecchie affermazioni di un glaciologo fatte però nell’anno 1973, quando in realtà la tendenza alla diminuzione di massa diventa eclatante a partire dall’anno 1980 circa. Si veda al proposito una bella (e seria) pubblicazione svizzera del canton Ticino http://www.ti.ch/DFE/USTAT/PUBBLiCAZiONi/dati_societa/DSS_2006-2/DSS_2006-2_5.pdf
    In conclusione, bisogna dire che pare abbastanza risibile citare informazioni inattendibili come fa l’estensore del sito iceagenow, che ovviamente se ne stropiccia del serio lavoro sul campo fatto dai tanti glaciologi e idrogeologi che da anni lavorano su ghiacciai delle nostre Alpi, in Italia e nelle altre nazioni alpine. Il problema è che su un territorio come quello alpino, la massa glaciale complessiva è oltre che fonte di una certa stabilità climatica generale, una straordinaria riserva di acqua che viene ceduta nei mesi da maggio/giugno a settembre/ottobre e rappresenta la vita, non semplicemente per le popolazioni alpine ma anche per quelle di pianura. Ammettere che, purtoppo la massa glaciale totale è di molto diminuita e di conseguenza attivarsi con dei comportamenti sociali e industriali che tendano a diminuire l’impatto umano sul clima in generale, mi pare semplicemente un atto di buon senso, il principio di precauzione (L’assenza di prove non è prova di assenza) è la prova che una mente non fanatica può comunque agire nel senso del bene, senza per questo fare le guerre di religione ambientaliste.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...